Concerti

Pianoforte e Harmonica – Domenica Musica

Prenota ora!

Domenica 17 marzo 2019

Torna ai concerti in programma

Un duo caratterizzato dal suono dell’armonica cromatica di Alberto Varaldo, raro esponente di questo strumento, e dal pianoforte di Fabio Gorlier, virtuoso solista e raffinato accompagnatore.
Composizioni originali ed elaborazioni di classici in un viaggio
variopinto tra atmosfere argentine e brasiliane, sonorità mediterranee, echi di musica classica, influenze di gusto jazzistico. Sempre con l’idea del dialogo musicale tra i due strumenti.

*Ingresso libero fino ad esaurimento posti

prenota qui il tuo posto!

Scarica qui il libretto con tutti gli appuntamenti della rassegna musicale Domenica Musica

 

Fabio Gorlier

Fabio Gorlier si è diplomato in pianoforte classico presso il Conservatorio “G.Verdi”
Ha approfondito lo studio della musica anche a livello universitario, laureandosi in discipline
artistiche, musicali e dello spettacolo e in storia della musica presso l’Università di Torino, con un
periodo di studi in Francia presso la facoltà di Musicologia dell’Université «Rabelais» di Tours.
Da molti anni è impegnato in un’intensa attività concertistica che spazia dalla musica classica a quella
moderna, con una particolare predilezione per il jazz.

Alberto Varaldo

Alberto Varaldo è considerato tra i più interessanti solisti di Armonica Cromatica a livello internazionale. Formatosi in ambito classico e jazzistico studia pianoforte e composizione presso il Conservatorio G.Verdi di Torino e, come
solista di Armonica si perfeziona con i maestri Toots Thielemans e Willi Burger . Vincitore del Primo premio come
jazz-soloist al World Harmonica Festival (Germania 2005) e ottiene il premio assoluto della giuria al Nordic Baltic
Harmonica Festival (Estonia 2006). Più di 15 lavori discografici all’attivo, di cui tre come leader. Ha pubblicato
un metodo didattico dal titolo “Blow! Suonare l’armonica cromatica” e collaborato artisticamente con artisti italiani e internazionali tra i quali Guinga, Mark Harris, Roberto e Eduardo Taufic